La storia di Jessica Cole e del suo ultimo desiderio, quello di incontrare Robin Williams…

Nel 1996 a Jessica Cole fu diagnosticato un tumore al cervello.
Aveva solamente cinque anni. Lottò con tutte le sue forze, ma dopo otto anni i medici dissero che non c’era più niente da fare; il suo, era un cancro terminale e di conseguenza non le rimaneva molto tempo da vivere.

Così espresse il suo ultimo desiderio; incontrare il suo eroe, il protagonista del suo film preferito “Mrs Doubtfire”: Robin Williams.
La fondazione “Make a Wish” (una associazione che si impegna a realizzare i desideri di bambini affetti da gravi malattie), contattò Robin per organizzare l’incontro e realizzare il sogno di Jessica.
Robin accettò immediatamente.

Inizialmente Jessica avrebbe dovuto recarsi in California per incontrare l’attore, ma l’aggravarsi delle sue condizioni impedirono un viaggio così impegnativo. Così il giorno successivo, Robin prese un Jet privato e volò fino in North Carolina per conoscere la sua giovane fan.

Mantenne la promessa; incontrò Jessica nella più assoluta riservatezza poiché non voleva disturbare la giovane con alcun tipo di pubblicità.
Robin si recò a casa di Jessica e rimase in sua compagnia per un giorno intero.

“E’ stato divertentissimo passare del tempo con lui – raccontò il padre di Jessica, – si è comportato proprio come nei suoi film; Insieme giocarono a carte e guardarono una partita di football alla tv e recitò anche alcune scene di Mrs Doubtfire. Si comportò come se la conoscesse da sempre.
La visita di Robin le ha dato la forza nell’affrontare gli ultimi giorni della sua vita.”.

La piccola morì due mesi dopo quell’incontro, documentato in foto. Da quel momento Robin Williams continuò con maggiore forza il suo impegno per i bambini malati di cancro, diventando un attivo sostenitore dell’Ospedale dei Bambini di St. Jude dove regolarmente visitava i piccoli pazienti passando ore intere con loro, proprio come in Patch Adams.

“Il vero nemico non è la morte…vogliamo combattere le malattie? Combattiamo la più terribile di tutte: l’indifferenza.”

Robin Williams

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...