La bellissima storia di amicizia tra Sylvester Stallone e il suo fedele cane

, La bellissima storia di amicizia tra Sylvester Stallone e il suo fedele cane
Sylvester Stallone ed il suo cane

“1971. Questo sono io con Butkus cucciolo. Eravamo entrambi magri, affamati e vivevamo in una topaia sopra una fermata della metropolitana.

Non c’era molto da fare, tranne trascorrere del tempo insieme ed è in quel momento che ho iniziato a imparare il mestiere di sceneggiatore. In realtà è stata di Butkus l’idea di scrivere Rocky, ma non ditelo a nessuno! Anni dopo, quando le cose andavano sempre peggio, ho dovuto venderlo per 40 dollari per permettermi del cibo.

Poi, come in un miracolo, la sceneggiatura di Rocky è stata venduta e io ho potuto ricomprarlo dal nuovo proprietario, ma a 15 mila dollari. Lui valeva ogni centesimo!

Amo assolutamente le foto come queste. Quando avevo 26 anni, ero letteralmente al verde e senza riuscire ad andare da nessuna parte, possedevo forse due paia di pantaloni e delle scarpe bucate. Il successo era lontano come il sole, ma c’era il mio migliore amico Butkus. Lui rideva sempre alle mie battute, comprendeva i miei stati d’animo e mi amava per quello che ero davvero.”

Sylvester Stallone

4 commenti

  1. Bella storia, capisco come possa essere vera, perchè anch’io ho avuto un legame eccezionale col mio Vasco, uno snauzer nano nero argento. Eravamo in perfetta simbiosi….ora non c’è più, ma non lo dimenticherò mai <3

Rispondi